Italian civic and environmental education

for Italian present and future citizens

25 ottobre 2012, Jungata N. 2 “Mission impossible”

…Eppure con Jungo e’ stato possibile:

in meno di un secondo la sottoscritta e’ stata caricata nell’auto di un veronese, fra l’altro provvisto di pass per le zone a traffico limitato :)

Vi dirò: di necessità, virtù!

Avevo il treno alle 17:29, e alle 17:10, grazie al capo che mi aveva incaricata di procurare gli atti di 5 convegni diversi in una sola serata, ero ancora in fiera!

Dopo aver chiesto invano 2 passaggi (uno ad un prof ed uno ad un gruppo di studenti, tutti diretti altrove), raggiungo ‘frettolosamente’ (eufemismo) la fermata del bus.

Il primo bus tira dritto, lasciando gli aspiranti passeggeri (tutti in giacca e cravatta, eccetto me) col pollice levato e la bocca aperta.

A differenza degli altri aspiranti passeggeri, non aspetto il secondo bus: appena il semaforo torna rosso e si forma la fila chilometrica di auto in attesa, sfodero la mia tessera rosa di jungonauta, mi allontano dalla fermata e apostrofo sorridente il primo con il finestrino aperto: <<Sono una jungonauta! Lei va mica in stazione?>>

Fortunatamente si, ed in un batter di ciglia (dell’automobilista, che a malapena fa a tempo a togliere la sua giacca prima che mi sieda) sono gia’ accomodata al suo fianco.

Questa volta non mi dimentico e di offro il ticket, che il gentile ospite rifiuta. Non conosce Jungo, ma ha sentito parlare dei siti di car-pooling. Corre sulla corsia riservata ai bus ed ai taxi (come vi ho detto, ha il pass) ed in un minuto deposita una Ester entusiasta di fronte alla stazione, da cui ho iniziato a scrivervi.

Ora dal freccia rossa (in ritardo, come da migliore tradizione italiota), mando un saluto agli jungonauti e agli aspiranti tali: CIAO!

Jungo-Ester :)

 

Per una presentazione interessante di Jungo, vi suggerisco una intervista dal blog di Marco de Mitri: http://www.marcodemitri.it/car-pooling-autostop-gloria-gelmi-jungo/

Scrivi un commento

Powered by Facebook Comments

estergiusto

Author: estergiusto

Ingegnere per l'Ambiente Insegnante per...passione :) Nata a Padova nel '78, laureata con sollievo di tutti ed in particolare mio in ingegneria per l'Ambiente ed il Territorio (sia a Padova che in Danimarca - questo lo sottolineo perché ha sempre un certo impatto), ho lavorato come ingegnere per 9 anni per una grande azienda padovana. Da ormai quasi 3 anni "vivo di rendita" in senso propriamente detto: grazie ad i miei genitori che mi hanno insegnato l'arte della sobrietà, nonostante le mie entrate non siano esorbitanti (oggi gli ingegneri son pagati meno degli operai!) sono riuscita a mettere da parte il necessario per acquistare una casetta sgarrupata, ma con giardinetto, a meno di mezzora a piedi dal centro: questa è vita! Qui vivo con due malcapitati inquilini tedeschi e con due gambiani che ritengono di essere le mie cavie. E forse lo sono. Nel poco tempo libero - quasi nullo - che mi lascia la mia attuale professione di "house manager" mi preparo ad insegnare una nuova materia: un misto di lingua italiana, educazione civica ed educazione ambientale...super-interessante, no? Per me, si :D *** Environmental engineer En...thusiast teacher Born in Padova in 78, graduated -with relief of all my family and especially mine - in Environmental Engineer (both in Padova and in the Technical University of Denmark - I underline this as it has always a certain impact), I worked as a engineer for 9 years for an important company. From about 3 years I live of annuities, thanks to my parents who tought me the art of sobriety and of surviving even if incomes are not enormous (today Italian engineers are paid less than factory workers). I could save enough money to buy a little house, decrepit but with garden, at less than 30 mins from the city center: this is life ;)! Here, I live with two unfortunates German students and two Gambian guys, who think they are my "guinea pigs". And maybe, in some ways, they are ;) In the almost unexisting free time left by my "house manager" profession, I train as a teacher for a new subject: a mixture of Italian language and civic plus environmental education. Interesting, right? For me, definitely! :D