Italian civic and environmental education

for Italian present and future citizens

Jungata n. 3: Bissata la tratta lavoro-casa

Grazie a Jungo,

a Giorgio Voltolina che mi ha “contagiata”, e a Marco ed Enrico, i due simpatici conducenti rispettivamente di Albignasego e di san Lorenzo (due quartieri di Padova) in una mezz’oretta Jungo-Ester era già a casa, ed ora ha finito di preparare la cena.Marco ed Enrico non conoscevano Jungo ma sono mooolto aperti, e sensibili ai temi della mobilità alternativa: Marco ha tenuto a specificare che finché poteva ha sempre viaggiato con treno + bici. Ora per lavoro è costretto a spostarsi con pacchi enormi -infatti ero un po’ strettina, fra zaini e quant’altro – da un posto all’altro del nord Italia, e quindi proprio gli risulta impossibile. Per evitare le code, esce da casa alle 6 ogni mattina.

Enrico invece mi ha parlato del suo bimbo e di suo fratello, ingegnere elettronico che ha trovato un lavoro soddisfacente in Olanda, vincendo un concorso per la Nato, ed ha adottato due bambini peruviani…ecc ecc (una storia molto bella e toccante, con finale aperto che non vi racconto perché devo tornare in cucina).

Ad entrambi ho offerto il pagamento ed entrambi si sono opposti, pero’ stavolta sono stata generosa e ad Enrico ho sganciato 2 euro…compensando in parte i precedenti viaggi gratuiti (ed ottenendo il  trasporto sotto casa -per fortuna abitiamo vicini!-, nonostante il mio rifiuto…)

Bene, buona serata e alla prossima!

Jungo-Ester

…cvd: non c’è due senza tre e, scommetto, neppure tre senza quattro :):)

Scrivi un commento

Powered by Facebook Comments

estergiusto

Author: estergiusto

Ingegnere per l'Ambiente Insegnante per...passione :) Nata a Padova nel '78, laureata con sollievo di tutti ed in particolare mio in ingegneria per l'Ambiente ed il Territorio (sia a Padova che in Danimarca - questo lo sottolineo perché ha sempre un certo impatto), ho lavorato come ingegnere per 9 anni per una grande azienda padovana. Da ormai quasi 3 anni "vivo di rendita" in senso propriamente detto: grazie ad i miei genitori che mi hanno insegnato l'arte della sobrietà, nonostante le mie entrate non siano esorbitanti (oggi gli ingegneri son pagati meno degli operai!) sono riuscita a mettere da parte il necessario per acquistare una casetta sgarrupata, ma con giardinetto, a meno di mezzora a piedi dal centro: questa è vita! Qui vivo con due malcapitati inquilini tedeschi e con due gambiani che ritengono di essere le mie cavie. E forse lo sono. Nel poco tempo libero - quasi nullo - che mi lascia la mia attuale professione di "house manager" mi preparo ad insegnare una nuova materia: un misto di lingua italiana, educazione civica ed educazione ambientale...super-interessante, no? Per me, si :D *** Environmental engineer En...thusiast teacher Born in Padova in 78, graduated -with relief of all my family and especially mine - in Environmental Engineer (both in Padova and in the Technical University of Denmark - I underline this as it has always a certain impact), I worked as a engineer for 9 years for an important company. From about 3 years I live of annuities, thanks to my parents who tought me the art of sobriety and of surviving even if incomes are not enormous (today Italian engineers are paid less than factory workers). I could save enough money to buy a little house, decrepit but with garden, at less than 30 mins from the city center: this is life ;)! Here, I live with two unfortunates German students and two Gambian guys, who think they are my "guinea pigs". And maybe, in some ways, they are ;) In the almost unexisting free time left by my "house manager" profession, I train as a teacher for a new subject: a mixture of Italian language and civic plus environmental education. Interesting, right? For me, definitely! :D